ISO 37000

La nuova norma è dedicata al focus anti corruzione ed oggi parte integrante dei rapporti contrattuali con la pubblica amministrazione , prevede delle azioni sistemiche simili ai sistemi di gestione classici e ormai noti  Qualità , ambiente e sicurezza , in punti norma similari.

 

Dal punto 4 al punto 6 della norma lo stesso approccio sistemico e pertanto:

 

Analisi del contesto , leadership e pianificazione , il metodo di analisi ed attuazione dei sistemi ormai noti. Mentre, nelle parti operative , entriamo ed approcciamo procedure e processi quasi in ottica di sicurezza / legale  /finanziari atti a contenere ridurre eliminare qualsiasi fraintendimento.

 

In particolare il punto 8:

 

 

  • prevede controlli finanziari e non , tematiche assolutamente innovative rispetto ai focus dei sistemi finora conosciuti e prevede inoltre un monitoraggio nonchè formazione costanti ed attenti quali elementi di certezza di contenimento di episodi critici
  • La posizione della direzione , il suo impegno e la sua comunicazione sono molto più “ pressanti” perché in questo caso assumo connotazioni di monito , Vedi punto 9 e dove presenti vengono chiamati in causa anche organismi interni di controllo ( gli Odv del decreto “ madre” cioè la 231/03 )
  • Si potrà considerare in tale particolare sistema ogni azione come non finalizzata pertanto ad un miglioramento virtuale o esponenziale, ma come un vero e proprio codice di condotta interno con caratteristiche tanto più restrittive quanto più i contatti / occasioni di rischio sono alti o ampi , ed quindi in relazione al contesto commerciale ed operativo della azienda .
  • Infine una attenzione speciale alla comunicazione capillare interna ed esterna quasi a “ gran voce” delle idee ed indirizzo di lotta alla corruzione che la azienda decide attua e comunica , anche qui una presa nitida di posizione e di condanna .

La nostra attività in questa fase consisterà nell’impostare un sistema in accordo alla normativa che si concentrerà in particolare sugli elementi salienti delle nuova norma,

 

 

  • Definizione della Politica Anticorruzione;
  • Valutazione del Rischio Corruzione (con apposita matrice);
  • Definizione e stesura delle Procedure relative a: Valutazione dei rischi, Due Diligence, Fornitori, Omaggi e Regalie;

 

nonché sull’impostazione del sistema in ottica Iso quindi con obiettivi analisi coerenti come su detto dai paragrafi 4 a 6 della presente normativa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.